Santa Teresa Benedetta della Croce

SANTA TERESA BENEDETTA DELLA CROCE  (1891-1942)

Dipinto da Riccardo Sanna

 

*  EDITH STEIN nasce in Breslavia, Slesia tedesca (attuale Olanda),  undicesima figlia di una coppia di ebrei molto religiosi. Di intelligenza vivace è incline al razionalismo e quindi al distacco dalla religione, in ciò confermata dagli studi universitari nella facoltà di Germanistica, Storia e Psicologia, laureandosi e continuando a studiare e a scrivere con rigore e disponibilità che saranno la base del suo incontro tardivo e maturo con la Fede. Dall'incontro intellettuale con il filosofo Max Scheler, convertito al cattolicesimo, accetta la fatica del pellegrinaggio esistenziale nel confronto tra fede e ragione; diventa assistente universitaria e contemporaneamente presta servizio come crocerossina volontaria in un ospedale di infettivi.

* All'età di 25-28 anni vive una profonda crisi interiore: seguita da un padre gesuita confida di aver deciso di convertirsi dopo essersi confrontata per conto proprio con gli esercizi spirituali di San Ignazio di Loyola (1491-1556). Sarà la lettura della Vita di Santa Teresa d'Avila (1525-1582) a porre fine alla sua ricerca facendole compiere l'esperienza della verità a seguito della quale chiede il Battesimo e la Cresima , nel 1922, prendendo il nome di TERESA.

* Edith si separa dalla cultura ebrea della sua famiglia, non rinnegandola ma approfondendola e superandola. Continua a studiare, sviluppando scienza teologica e spirituale a 380 gradi, senza tralasciare studi e saggi filosofici e sociologici. Per le leggi razziali le viene tolto l'insegnamento e  il 14 ottobre 1933, a 42 anni, entra nel Carmelo di Koln (Colonia). La decisione viene nella consapevolezza, avuta direttamente dal Redentore, di poter fare propria la croce che viene posta sulle spalle del suo popolo. Mi sentivo pronta e domandavo soltanto al Signore che mi facesse vedere come dovevo farlo. Ebbi l'intima certezza di essere stata esaudita, sebbene non sapessi ancora in cosa consistesse quella croce mi veniva imposta.

* Il 15 agosto 1934 Edith veste l'abito carmelitano e aggiunge al nome di battesimo quello di BENEDETTA DELLA CROCE. Continua l'elaborazione intellettuale-spirituale finchè allo scoppio della seconda guerra mondiale (1939-45) , intuendo il pericolo per la fede e ancor più per il suo popolo,  per l'umanità, scrive alla Madre: mi permetta di offrirmi in sacrificio di espiazione per la vera pace.

* La follia nazista contro gli ebrei non esclude nemmeno quelli che hanno ricevuto il Battesimo (in Olanda 700 su 100.000). Il 2 agosto 1942 Edith Stein - suor Teresa Benedetta della Croce - viene prelevata dal convento con la sorella Rosa alla quale dice: vieni, andiamo per il nostro popolo. Avviata ad Auschwitz il 7 agosto è probabile che sia stata destinata subito alla camera a gas.

*  Papa Giovanni Paolo II l'ha proclamata santa come martire testimone della fede e con questa motivazione: eminente figlia di Israele e fedele figlia della Chiesa. La sua memoria liturgica e Festa come Compatrona d'Europa è collocata al 9 agosto.

 

(Sintesi di d.Zeno Daniele, marzo 2015)   

 

 

Vai all'inizio della pagina