Scarica la scheda per l'iscrizione al Corso di preparazione al Matrimonio

 

SCARICA QUI IL MODULO PER L'ADESIONE AL CORSO DI 14 settembre - 11 novembre 2017

SCARICA QUI IL MODULO PER L'ADESIONE AL CORSO DI 11 gennaio - 10 marzo 2018

SCARICA QUI IL MODULO PER L'ADESIONE AL CORSO DI 26 maggio - 30 giugno 2018

  

Contatti telefonici e indirizzi e-mail:

Sr. Michela 06 9062 5638

Piero e Daniela 06 90 66 165       Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gianni e Elena  339 64 21 608     Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La famiglia è la Chiesa domestica

 

(1655) Cristo ha voluto nascere e crescere in seno alla Santa Famiglia di Giuseppe e di Maria. La Chiesa non è altro che la “famiglia di Dio”. Fin dalle sue origini, il nucleo della Chiesa era spesso costituito da coloro che, insieme con tutta la loro famiglia, erano divenuti credenti [At 18,8 ]. Allorché si convertivano, desideravano che anche tutta la loro famiglia fosse salvata [At 16,31 e 11, 14]. Queste famiglie divenute credenti erano piccole isole di vita cristiana in un mondo incredulo.

(1656) Ai nostri giorni, in un mondo spesso estraneo e persino ostile alla fede, le famiglie credenti sono di fondamentale importanza, come focolari di fede viva e irradiante. E' per questo motivo che il Concilio Vaticano II, usando un'antica espressione, chiama la famiglia “Ecclesia domestica” Chiesa domestica [Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium, 11; cf Giovanni Paolo II, Esort. ap. Familiaris consortio, 21]. E' in seno alla famiglia che “i genitori devono essere per i loro figli, con la parola e con l'esempio, i primi annunciatori della fede, e secondare la vocazione propria di ognuno, e quella sacra in modo speciale” [Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium, 11]. Estratto dal Catechismo della Chiesa Cattolica

 

 

 

 

 

Vai all'inizio della pagina