Beati Luigi e Maria Beltrame Quattocchi, Coniugi

BEATI LUIGI E MARIA BELTRAME QUATTROCCHI, CONIUGI (1880-1951 Lui, 1884-1965 Lei)

Dipinto da Riccardo Sanna

 

* Giovanni Paolo II li proclamò Beati il 21 ottobre 2001 nel 20° anniversario dell'Enciclica Familiaris Consortio sulla famiglia: per la prima volta nella storia della Chiesa si è visto elevata alla gloria degli altari una coppia di sposi -  presenti i loro quattro figli consacrati al Signore nella Chiesa -  BEATI .... non malgrado il matrimonio ma proprio in virtù di esso.

* Luigi nacque a Catania e Maria a Firenze; si sposarono a Roma in Santa Maria Maggiore nel 1905 ed ebbero quattro figli: Filippo prete diocesano, Stefania monaca benedittina, Cesare monaco trappista, Enrichetta consacrata laica. Luigi fu avvocato generale dello Stato; Maria una scrittrice assai feconda di libri di carattere educativo. Come coppia vissero un rapporto di profonda e lieta comunione di fede e di carità verso il prossimo, illuminando con la luce di Cristo la famiglia e la società. Non hanno fondato Congregazioni, non sono partiti missionari per terre lontane: semplicemente hanno vissuto il loro matrimonio come un cammino verso Dio, facendosi santi.

* Entrambi avevano a cuore i problemi della Nazione e la missione della Chiesa: animatori del movimento di Rinascita Cristiana, aderenti al Movimento per un Mondo Migliore di Padre Riccardo Lombardi (1908-1979). Luigi fu amico di don Luigi Sturzo (1871-19509 e di Alcide De Gasperi (1881-1954): senza mai prendere una tessera di partito... esercitò l'apostolato della testimonianza cristiana offerta nel proprio ambiente di lavoro, laicista e refrattario alla fede,  nella profonda bontà che ebbe nel trattare con tutti, specialmente con i lontani, nella sollecitudine costante verso i bisognosi che bussavano quotidianamente alla loro porta di casa, in via Depretis sul colle Viminale.

*  Lei, Maria, infermiera volontaria della Croce Rossa si prodigò per i soldati feriti: catechista attivissima per le donne del popolo nella parrocchia di S. Vitale, organizzò i corsi per fidanzati, autentica novità pastorale per quei tempi, quando il matrimonio veniva considerato qualcosa di scontato che non esigeva approfondimento nè preparazione. Maria svolse intensa opera di apostolato anche con la penna, fece parte dell'Azione Cattolica e di altre Associazioni, appoggiò la nascita dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, accanto a P.Agostino Gemelli (1878-1959) e Armida Barelli (1882-1952)

* Come coniugi Luigi e Maria hanno vissuto insieme mezzo secolo, senza noia o stanchezza ma conservando il sapore continuo della novità. Il loro segreto? La preghiera! Ogni mattino la Santa Messa e ...poi ci si dava il buongiorno come se la giornata  soltanto allora avesse il ragionevole inizio... racconta in Radiografia di un matrimonio,  il suo libro capolavoro. Ancora: Il Rosario, la consacrazione al Sacro Cuore di Gesù intronizzato in casa al posto d'onore.  Divennero terziari francescani e accompagnarono spesso gli ammalati a Loreto e a Lourdes col treno dell'Unitalsi.

* Se si è santi perché si ama....Luigi e Maria mostrarono che si può diventare santi nella vita  coniugale perchè il matrimonio e la famiglia sono naturalmente luoghi di amore. Questo è il messaggio che anche a Monterotondo cogliamo dalla testimonianza dei Beati Coniugi particolarmente nella pastorale familiare.

 

 

 

Vai all'inizio della pagina